Razor E300S - Recensione Italiana Monopattino Elettrico Razor

Razor E300S – Recensione Italiana Monopattino Elettrico Razor

Che sia per esigenze di spostarsi in città, brevi passeggiate o semplicemente divertimento, il Razor E300S rappresenta un ottimo mezzo per adulti e ragazzi.

Dotato di un potente motore elettrico e finiture in metallo non deluderà le tue aspettative se sceglierai di acquistarlo.

Potrai tranquillamente spostarti per raggiungere il lavoro lasciando la macchina fuori dalle zone più trafficate, utilizzarlo per passeggiate in parchi o verde pubblico dotato di marciapiede, adoperarlo per spostamenti su breve distanza dove la macchina non è necessaria.

Razor E300S

Come ben sappiamo il mercato del monopattino e dei mezzi elettrici è in un periodo di forte crescita dovuto anche al crescente bisogno della popolazione di soluzioni per lo spostamento di persone che siano rispettose verso l'ambiente, compatte, a basso costo e soprattutto comode e veloci.

Quello di cui forse si avverte la mancanza è una regolamentazione del mezzo dal punto di vista delle normative stradali.

Ma scendiamo più nel particolare del nostro monopattino elettrico e analizziamolo da un punto di vista più tecnico.


Razor E300, Scooter Elettrico Unisex, Grigio, 104.14 X 43.18 X 106.68
  • Velocità fino a 24 km/h, acceleratore a manopola
  • Autonomia di funzionamento ininterrotto fino a 40 minuti
  • Pedana e forcella misura extra, pneumatici da 25,4 cm extra-large
  • Freno posteriore manuale
  • 100kg, 13+

Razor E300S Design accattivante e deciso

Le misure dichiarate per l'intera struttura sono di 101,98cm X 43cm X 105.99cm per un peso complessivo di 20 kg.

I Pneumatici da 25 cm di diametro con spalla alta che sorreggono una struttura in metallo fanno dell' E300S il compagno ideale anche per gli spostamenti in ambienti non propriamente urbani. 

La pedana in colore grigio risulta spaziosa e solida con una portanza massima dichiarata di 100 kg e le rifiniture laterali in metallo la rendono resistente ai piccoli urti che possono verificarsi durante la corsa o lo spostamento del mezzo stesso.

Il manubrio è fisso ma facilmente smontabile con l'allentamento di un singolo bullone qualora, per esempio, si rendesse necessario trasportare il monopattino nel cofano di una compatta monovolume.

Interessante il cavalletto che permette di tenere il monopattino in posizione eretta anche senza il nostro sostegno, anche se manca un supporto per una qualsiasi misura di fissaggio dello stesso in ambiente esterno.

Le singole batterie sono da 12 V e incluso nella confezione troverete anche il cavo per la ricarica della batteria e il manuale d'istruzioni del mezzo.

Non e del tutto apprezzabile il suo peso che lo rende non molto facilmente spostabile se si tratta di impugnarlo per salire delle scale o per superare un suolo non adibito a circolazione, ma è un problema che si può anche ignorare. 



Ottimo ma non eccelso

Per quanto riguarda il comparto tecnico il monopattino Razor non delude ma non riesce a stupire: si tratta di un prodotto valido a buon mercato e come tale può facilmente soddisfare le richieste dei clienti che non esigano troppo dal punto di vista tecnico. 

Dotato di una velocità nominale di 24 km/h raramente su un percorso rettilineo supera i 20 km/h, anche se è comunque importante contestualizzare anche il suo utilizzo, il peso del passeggero e le varie pendenze che si affrontano durante la corsa.

La velocità e l'autonomia, infatti, sono direttamente influenzati dal peso del pilota, nonché dal tipo di terreno, dalla pendenza e dall'andatura del mezzo.

Equipaggiato con due batterie, mantiene la promessa di un'autonomia che raggiunge e spesso supera i 40 minuti in presenza di percorsi poco ripidi e accidentati, per cui ottimo per brevi "gite" fuori città o per una passeggiata pomeridiana in città senza subire i ritardi del traffico.

Le batterie sono realizzate in piombo-acido, cosa che ne compromette la durabilità rispetto ad accumulatori più moderni e meno soggetti a usura durante la ricarica.

La velocità dal veicolo non è modulabile e per accelerare o decelerare sostanzialmente bisogna accendere il motore, che accelererà fino al massimo della potenza, o spegnerlo per ridurne la velocità.

I freni sono a manubrio e la frenata e immediata e risolutiva, cosa che permette una buona governabilità del mezzo anche su percorsi non rettilinei.

La pedana, come precedentemente sottolineato, è molto spaziosa e anche i piedi più grandi troveranno un comodo alloggio sulla sua superficie pratica e spaziosa.

Il monopattino Razor E300S offre la stessa esperienza di un monopattino spinto a piede, l'unica differenza è che qui i piedi non dovranno mai scendere dalla pedana e lo sforzo fisico della corsa sarà pari a zero.

In caso di batteria scarica, il suo utilizzo come monopattino classico non è propriamente auspicabile anche se possibile, considerato che la ruota motorizzata oppone una certa resistenza alla spinta, accrescendo la forza da impiegare da parte del pilota e di conseguenza anche la fatica dello stesso, per cui in questi casi la soluzione più agevole è forse quella di accompagnarlo tenendolo dal manubrio, come si farebbe con una bicicletta. 

Pro

  • Buona potenza del motore
  • Pneumatici larghi
  • Ottima frenata

Contro

  • Manca indicatore di carica residua 
  • Batterie con tecnologia al piombo


Conclusione e Alternative

Tirando le somme si tratta di un ottimo prodotto se considerato il suo target di clientela, un mezzo che fa il suo dovere senza bisogno di esagerare.

Nel caso del Razor E300S ci troviamo, quindi, di fronte a un monopattino elettrico che non deluderà l'acquirente e che considerata la durevolezza dei materiali con cui è realizzato, siamo certi sopravviverà a numerosissime scampagnate in e fuori città.

Muoversi in città non è mai stato così facile.

Raggiungerete i posti più importanti "in sella" al vostro nuovo mezzo senza affaticarvi e aspettare interminabili lassi di tempo nel congestionato traffico cittadino.

Una soluzione alternativa al Razor E300S potrebbe essere il suo cugino, l'E100 che con un design accattivante e più moderno, ma comunque con una struttura in acciaio, offre una velocità nominale di 18 km/h su percorsi in autonomia massima di 80 minuti. 

Dotato di freno a pedale è forse più pratico e maneggevole per chi non ha dimestichezza con mezzi di questo tipo e l'acceleratore a pulsante rappresenta la perfetta sintesi del concetto appena descritto.

Una soluzione compatta e pratica con caratteristiche simili in alcuni aspetti è il monopattino eletterico Nilox DOC Pro.

Colpisce subito la possibilità di piegare il manubrio verso il basso, adagiandolo sulla pedana, per un trasporto più pratico e la praticità e facilità di utilizzo, come il precedente monopattino elettrico, anche questo offre un supporto per piloti fino a 100kg ma anche al massimo del carico non risente mai del peso e la performance non subisce deficit. 

Dato il baricentro basso e la luce di posizione rossa che segnala la frenata, il mezzo in questione risulterà facile da guidare e pratico anche nelle sterzate o in situazioni di frenata. In questo prodotto colpisce la durata della batteria che è di ben 100 minuti, permettendo il suo utilizzo su tratte più o meno lunghe ma a velocità minori rispetto al Razor E300S che su questo supera il prodotto in questione.

About the Author Mario Conti

Ciao! Mi chiamo Mario Conti e sono il Fondatore e Amministratore del Sito. Negli ultimi 10 anni ho praticando un'infinità di Sport su Tavola, la mia missione è quella di far conoscere a tutti gli Sport che amo.

Leave a Comment: