Migliori Bmx Economiche : Guida alla Scelta!

Migliori Bmx Economiche Guida alla Scelta

Le migliori BMX economiche vengono acquistate prevalentemente dagli amatori per divertirsi, ma la disciplina va ben oltre, risultando un vero e proprio feudo di appassionati.

L’Italia importò la specialità dall’America a partire dagli Anni Ottanta e molta spinta la fornirono alcuni produttori e distributori con importanti campagne commerciali che avevano lo scopo di far conoscere ai ragazzi giovanissimi italiani cosa fossa la bicicletta BMX.

Design praticamente standardizzato, configurazione minimal, niente sospensioni, telaio solido e robusto, nessun cambio, sellino dalla seduta bassa facilmente smontabile, ruote piccole e nessun accessorio: questa è la BMX tipo.

Prevedono una progettazione adatta ad un uso intensivo e per questo devono avere grande stabilità e resistenza.

Non tutti acquistano una bicicletta del genere con finalità agonistiche ed è proprio per questo che proponiamo una selezione delle migliori BMX economiche in grado di essere divertenti senza pesare sul portafoglio di chi desidera divertirsi.

Bisogna considerare che non tutte le persone sono in grado di gestire una BMX.

Infatti per svolgere questa disciplina, anche se in modo amatoriale, servono preparazione fisica, grande forza nelle braccia, coordinazione, controllo, equilibrio.

Per tale motivo la BMX non è da tutti ed è necessario allenarsi o almeno prepararsi.

Acquistare una BMX per andare a spasso alla domenica non ha alcun senso ed è un errore che diversi acquirenti fanno.

Noi vi guidiamo, in sintesi, all’interno di un mondo parallelo delle biciclette che forse non tutti conoscono, ma che è divertente e affascinante.

Proponiamo anche alcuni modelli di BMX economiche per divertirsi con criterio e consapevoli di ciò che significa salire sopra un ciclo del genere, dove, a livello agonistico i freni vengono spesso eliminati e la sella si usa soltanto per attendere il via, dato che si guida praticamente sempre in piedi sui pedali.


Migliori BMX per Iniziare la Nostra Scelta!

bmx rampa

Ta i modelli analizzati segnaliamo la KHE BMX Lenny SE come una validissima proposta come bici economica per i bambini, grazie alle sue ruote da 16 pollici e alle sue peculiarità che la rendono molto leggera e con un grande rapporto qualità – prezzo.

Per gli adulti, invece, prevale certamente la Kink Curb 20 pollici 2020 BMX Freestyle anche per un’ottima versatilità nel tempo.


Le Recensioni delle Migliori BMX Economiche


1) B’Twin WIPE 520 BMX Bambino

B'Twin WIPE 520 BMX Bambino

Questo modello è molto economico e ideale per ragazzi fino a 14 anni, ma è fruibile anche da bambini fin dall’età di 8 anni anche se non tutti potrebbero trovarsi a proprio agio al 100% in questo largo range di adattabilità.

Le gomme si caratterizzano per essere leggermente tassellate ed adattarsi ai BMX Park che sono presenti in diverse città, inoltre la spalla alta del pneumatico serve per meglio ammortizzare i salti e le acrobazie.

Telaio, manubrio e attacco sono garantiti a vita.

Esteticamente piace molto il contrasto tra il telaio color grigio alluminio lucido e le ruote che presentano delle coperture verde fluo accoppiate ad un cerchione nero in alluminio con 36 raggi.

Il medesimo abbinamento lo si ha sul manubrio, mentre nera è la parte relativa a guarnitura e pedali, realizzati in resistente plastica composita con un buon grip.

I materiali di costruzione sono resistenti e spicca l’acciaio Hi-Ten rinforzato, un must per il settore poichè capace di dare robustezza e solidità, ma il tutto, a nostro avviso, eccede molto in peso: 13,5 Kg non è poco per una BMX di questo genere destinata all’uso di ragazzini e giovanissimi.

Se poi pensiamo che può andare in mano ad un bambino di 8 anni, il valore diventa addirittura esagerato.

Nel complesso una buona bicicletta di fascia economica per in ragazzino che vuole muovere i primissimi passi sulla BMX e capire meglio questo mondo.

Pro :

Prezzo, estetica, telaio solido.

Contro :

Peso eccessivo, da 8 a 14 anni è forse un range troppo ampio per trovare sempre buon feeling con il mezzo.


2) KHE BMX Lenny SE

KHE BMX Lenny SE

Rimanendo sempre in ambito bambini, scendiamo di fascia di utilizzo.

Questo prodotto è davvero eccellente per bambini da 5 a 7 anni circa, non solo per le ruote da 16 pollici, ma per la buona fattura del telaio che si presenta robusto e leggero, contribuendo a mantenere il peso della bicicletta al di sotto della soglia dei 10 Kg.

Il marchio KHE è di origine tedesca, leader nella costruzione di bici e la dicitura SE identifica la nuova linea BMX, recente e con un bel rapporto qualità – prezzo.

Il look è bello aggressivo e le gomme larghe favoriscono l’equilibrio del bambino, il quale può trovarsi comodo viaggiando seduto sulla sua sella regolabile in altezza e imparando ad andare in bicicletta con semplicità.

In questo caso la bici ammette piccole passeggiate in ciclabile o su piccoli sterrati grazie anche ad un buon battistrada versatile.

Il telaio è in acciaio Hi-Ten così come pure il manubrio, mentre le levette del freno sono costruite in alluminio per dare al bambino più maneggevolezza e leggerezza nell’azionamento.

La tipologia di freno è di tipo U-Brake, poco ingombrante, discreto e funzionale.

Difficile riscontrare un punto negativo a questa BMX, se non l’unica possibilità riguardante la scelta cromatica di questo look total black che con le scritte colorate non è affatto male, ma essendo un prodotto per bambini ci saremmo aspettati anche delle varianti un po’ più gioiose e brillanti.

Pro :

Rapporto qualità – prezzo, leggerezza, ruote.

Contro :

Disponibile solo in una colorazione.

KHE - Bicicletta BMX Lenny SE, 16", solo 9,8 kg, colore: nero
  • La bicicletta KHELENNY SE con un peso di soli 9,8 kg è la bicicletta BMX ideale da 16 pollici.
  • La nuova serie KHE SE! In linea con le nostre vecchie bici e in vista di oltre 30 anni di successo...
  • Per bambini dai 5 anni in su, altezza 110 cm
  • Telaio BMX stabile e di alta qualità; freni a U professionali di Flybikes.
  • Freno anteriore/leva/cavo già montati e preimpostati.

Ultimo aggiornamento 2020-05-30 at 19:25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


3) F.lli Schiano Hard Road 20

F.lli Schiano Hard Road 20

Una BMX ideale sia per ragazzi che adulti in grado di sviluppare esercizi di freestyle a un prezzo da urlo.

Non è tutto oro ciò che luccica, ma sicuramente un pensiero vale la pena farlo se sei alla ricerca di una BMX freestyle economica.

Che qualche componente appaia troppo economico è vero, ma è anche comprensibile visto il prezzo a cui il mezzo è proposto, ma se analizziamo la scheda tecnica vediamo che si ha un telaio in acciaio Hi-Ten, dei cerchi in acciaio con 48 raggi (e non con 36 come altri modelli), dei freni v-Brake, i pioli di appoggio per le evoluzioni acrobatiche e infine il manubrio ruotabile di 360 gradi con un sistema anti groviglio cavi.

Il tutto su ruote da 20 pollici. Niente male come premessa.

Il peso è poco superiore 10 Kg (pioli esclusi) e alcune difficoltà ci sono all’atto del montaggio per la regolazione di freni e pedali, anche perchè le istruzioni non è che siano particolarmente chiare.

La scelta è possibile tra 3 colorazioni distinte: bianco e celeste, giallo e blu (bellissima) e verde scuro a contrasto con verde chiaro.

Su tutte stanno bene i cerchi grigio argento di cui è dotata.

Chi vuole allenarsi tra vari trick acrobatici oppure provare ad acquisire la padronanza dei salti senza dover spendere un capitale, questo modello sa offrire buone sensazioni.

Se fosse stato utilizzato anche l’alluminio sarebbe stato ottimale, ma per contenere i costi l’acciaio utilizzato è il materiale migliore per offrire anche sostanza e rigidità.

Pro :

Prezzo, componentistica.

Contro :

Difficoltà regolazione freni, montaggio non immediato, istruzioni poco chiare, solo acciaio.

F.lli Schiano Hard Road 20 Bmx, Multicolore (Bianco/Celeste), M
  • Bmx ideale per principianti per ogni tipo di trick
  • Rotazione del manubrio di 360° sul proprio asse senza groviglio di cavi
  • Freni v-brake, leve a due dita
  • Ruote in acciaio, 48 raggi
  • Attacco manubrio a 4 bulloni, pioli poggiapiedi anteriori e posteriori

Ultimo aggiornamento 2020-05-30 at 19:25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


4) Kink Curb 20 pollici 2020 BMX Freestyle

Kink Curb 20 pollici 2020 BMX Freestyle

Questo prodotto è abbastanza recente e rappresenta una buona alternativa per coloro i quali intendono avvicinarsi con entusiasmo alla sfera BMX.

Innanzitutto la Kink Curb 2020 è davvero minimal come dotazione e questo è un pregio in tale accezione poiché un principiante non ha certo bisogno delle grandi caratteristiche che in questa fase servirebbero solo a innalzare il costo del primo investimento.

In pratica viene fornita una BMX in grado di soddisfare pienamente le attese dell’esordiente, anche in fatto di durevolezza e resistenza poiché la bici è dotata di una buona componentistica.

Il telaio e la forcella rigida sono in acciaio Hi-Ten, il mozzo posteriore è resistente e in grado di accettare la pedalata all’indietro, tipica delle esibizioni freestyle (in gergo si chiama fakie).

Anche la gommatura da 20 pollici è generosa in larghezza e dona morbidezza nella ricadute ma al tempo stesso restituisce un’immagine caratterizzata da un look aggressivo nonostante una tinta celeste pastello un po’ troppo docile.

Con un po’ di alluminio si sarebbe potuto ridurre il peso e dare una migliore reattività.

La posizione regolabile della sella e la distanza del manubrio, rendono la bici adeguata anche a chi ha già una certa familiarità con salti, giravolte ed evoluzioni aeree diventando il mezzo ideale per imparare.

Questo permette all’utilizzatore di avere una prima BMX che potrà seguire di pari passo il processo evolutivo di sviluppo del principiante, facendogli apprendere i primi movimenti tecnici e portandolo poi ad un livello sempre crescente step by step.

Pro :

Rapporto qualità – prezzo, versatilità nel tempo, gomme.

Contro :

Colorazione, utilizzo del solo acciaio.

In Offerta

Ultimo aggiornamento 2020-05-30 at 19:25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


5) Moma – BMX Bicicletta Freestyle 360 Full Disc

Moma - BMX Bicicletta Freestyle 360 Full Disc

Prendiamo in considerazione questo modello perchè ha due particolarità: la prima è di avere delle buone specifiche tecniche che prevedono l’acciaio Hi-Ten e i cerchi in alluminio a 48 raggi, con una gommatura generosa da 20 pollici, un manubrio rotante di 360 gradi, mentre la seconda è la scelta assai singolare di dotare il mezzo di due freni a disco.

Questo secondo aspetto per il genere BMX risulta discutibile non solo perché contribuisce ad accrescere il peso della bici, ma soprattutto perché il tipo di frenata richiesta non è consona al tipo di impianto.

Pro :

Telaio, cerchi, rapporto qualità – prezzo.

Contro :

Peso, freni.

Moma - BMX Bicicletta Freestyle 360 Full Disc, colore: nero
  • Struttura in acciaio Hi-Ten.
  • Ruote da 20" (50,8 cm), cerchioni in alluminio.
  • Freni a disco anteriori e posteriori.
  • Rotazione a 360° del manubrio.

Ultimo aggiornamento 2020-05-30 at 19:25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


FAQ : Domande Frequenti

bmx freestyle

Cosa significa BMX? Cos’è una BMX?

Letteralmente BMX significa bicicletta (B) moto (M) cross (X), seguendo un acronimo anglosassone per il quale la X identifica l’abbreviazione di cross.

BMX non identifica quindi una marca, come molti ancora oggi pensano, ma una chiara tipologia di bicicletta.

La BMX è nata con l’intento di replicare parzialmente quello che i motociclisti fanno con le loro moto da cross, anche se poi c’è stata una evoluzione più spettacolare con la disciplina specifica del freestyle.

La BMX è sport olimpico ed è anche molto spettacolare da vedere: in pochi istanti l’atleta è costretto a dare il massimo per poter vincere, coniugando un movimento velocissimo dei pedali con la capacità di controllare il mezzo sempre spinto al limite, mantenendo l’equilibrio.

Che caratteristiche deve avere una bicicletta BMX per essere tale?

Le bici BMX hanno una configurazione tendenzialmente standardizzata con uno sviluppo proiettato in orizzontale (bassa e lunga rispetto alle altre biciclette) con ruote da 20 pollici (ben più piccole rispetto ad una qualsiasi altra bicicletta).

Cerchioni in alluminio con molti raggi incrociati (36 o 48), un telaio molto robusto realizzato in acciaio o in alluminio, dei pedali molto semplici costruiti in plastica (ma su alcuni modelli anche in alluminio), dei freni non a disco che non sempre sono su entrambe le ruote, nessun cambio, una sella posizionata molto più bassa rispetto al manubrio.

Le dimensioni sono tipicamente ridotte per favorire l’agilità in quanto è possibile effettuare delle evoluzioni acrobatiche altamente spettacolari e per questo è anche possibile saldare sul telaio degli appoggi appositi per i piedi.

Inoltre, una BMX permette anche la pedalata all’indietro per la disciplina freestyle.

Quando e dove si usa una BMX?

La BMX è una bicicletta che va utilizzata solo in determinati contesti.

Non è la bici per fare la scampagnata domenicale, ma nemmeno per fare l’escursione nei boschi a scavalcare radici e pietre, non si adatta ad affrontare salite impervie o ripide discese.

In questi casi, a seconda, vanno preferite le bici da trekking, le mountain bike o le bici da strada.

Di solito le BMX si utilizzano negli appositi spazi che diverse città destinano alla disciplina o al massimo in piccoli circuiti realizzati appositamente.

Quali sono i vantaggi della BMX? Qual’è la differenza tra BMX e altre bici?

Una bici BMX si avvale di un peso ridotto al minimo per poter più facilmente seguire l’atleta nelle sue evoluzioni, è concepita solamente per distanze molto brevi e non è il mezzo ideale per muoversi in città perché oltre ad avere freni poco potenti (dato che non vengono quasi mai utilizzati nella disciplina per arrestare il moto), è anche priva di comfort, essendo molto rigida e priva di ammortizzazione.

Rispetto alle classiche biciclette, le BMX sono molto più povere di accessori e funzionalità e presentano un utilizzo più diretto ma per niente versatile.

La BMX si adatta al cemento, a fondi speciali costruiti per le gare o al massimo all’asfalto (alcune aree di città dedicate sono costruite in asfalto) e alcuni modelli sono idonei per la terra battuta.

Con le BMX sono possibili evoluzioni freestyle (tipo skateboard per intenderci) che con qualunque altra tipologia di ciclo sarebbero impossibili.

Come scegliere la migliore BMX?

Prima di scegliere la bici devi assolutamente avere chiaro il tuo intento.

Ci sono BMX da circuito, da velocità, altre da acrobazie, modelli amatoriali e altri più agonistici.

Se vuoi avere una bicicletta economica per divertirti allora è meglio optare per una BMX tradizionale da circuito o da freestyle generale se ne hai la capacità.

Che differenza c’è tra una BMX Race e una BMX freestyle?

Senza addentrarci in concetti e nozioni troppo tecniche (non per pigrizia o non conoscenza, ma perché ad esser precisi il freestyle si suddivide ancora in almeno 5 ulteriori sotto discipline, ciascuna con un tipo di bici BMX diversa), le principali differenze riguardano i freni e alcuni particolari.

In una BMX race, ad esempio, non ci sono i cosiddetti pioli, ovvero i poggiapiedi speciali che sono imprescindibili nel freestyle, dove possono essere 2 o 4.

Tra le diverse specialità variano anche i freni: questi sono sempre meccanici, ma possono essere a U, a V, presenti su una sola ruota (anteriore o posteriore a seconda dei casi) oppure in alcune discipline nemmeno esserci.

Nel freestyle talvolta la bici può fare a meno della sella per consentire al biker di avere maggiore spazio di movimento.

Inoltre, sempre in questa disciplina, a differenza del circuito, i pedali sono solitamente in plastica per evitare che in caso di caduta l’alluminio possa ferire l’acrobata.

Come scegliere la dimensione di una BMX?

La scelta dimensione BMX è determinante e il processo è un po’ più complicato rispetto alle altre biciclette.

Nella BMX non solo è importante scegliere la giusta altezza, ma è necessario guardare anche ad un altro parametro ovvero la lunghezza del telaio e la dimensione delle ruote.

Inoltre non è da tralasciare la distanza tra la sella e il manubrio.

Se le BMX da bambino hanno ruote da 16 pollici e una lunghezza telaio che è può essere identica, per ragazzi con altezza superiore a 135 cm già si consigliano le BMX da adulto, con ruote da 20 pollici ma con un telaio che potrebbe essere lungo da 43 a 50 cm.

Salendo di taglia si arriva poi a quella più venduta per adulti con ruote da 20 pollici e telaio di circa 52-53 cm.

Attenzione a non confondere la misura della lunghezza telaio con quella della lunghezza bicicletta perché sono valori differenti.

Bisogna prestare anche attenzione alle lunghezza della canna in modo da poter avere maggiore controllo e maneggevolezza.

Come frena una BMX?

Dipende dal tipo di bici e dalla tipologia di disciplina.

Molte specialità freestyle si avvalgono di BMX senza freni perché i cavi e le leve potrebbero limitare le evoluzioni del biker.

Quest’ultimo frena con le proprie scarpe (appositamente sviluppate per l’occasione).

Ci sono poi i freni a U che non offrono grandi prestazioni, ma in caso di cadute tendono a non rompersi e sono impiegati sempre nel freestyle o nel race.

Per BMX da circuito o race ci sono anche i freni a V, decisamente più pronti ma dalla frenata meno progressiva.

In gare di alto livello la tendenza è quella di togliere i freni anche alla BMX race da circuito per alleggerire il mezzo.

Freni a disco sulle BMX risultano addirittura contro producenti, poichè fanno peso e non hanno la giusta reattività poiché non hanno il tempo di scaldarsi, dato che il freno, in questa disciplina, non si tocca quasi mai in maniera netta e decisa.

Nel freestyle vengono date delle pinzate che però servono più che altro per mantenere ferma la bici.

Che differenza c’è tra manubrio BMX freestyle e manubrio BMX Race?

A parte la possibilità di vedere leve freno differenti o non vederle proprio, la principale differenza consiste nell’attacco del manubrio.

Nel freestyle spesso vi è un rotore che consente una rotazione completa del manubrio di 360 gradi per facilitare alcuni passaggi acrobatici che vedono il biker porsi in volo in una posizione opposta alla bici, ruotando quest’ultima attraverso il supporto girevole.

Avere una tale soluzione in una bici BMX di tipo race su circuito sarebbe pericolosissimo, ragion per cui che il manubrio in questo caso è del tutto paragonabile a quello di una normale bicicletta stradale nella sua rotazione.

Come devono essere le gomme di una bici BMX?

Dipende dal genere di bici BMX.

Per la tipologia freestyle tendenzialmente si tende a lasciarle leggermente sgonfie per aumentare la superficie di appoggio, creare più grip e migliorare l’equilibrio nei passaggi più lenti e delicati.

Nella specialità da circuito la soluzione ideale potrebbe essere opposta per favorire la velocità e diminuire l’attrito di rotolamento riducendo di fatto la superficie di contatto.

In genere le gomme della BMX tendono ad avere una spalla abbastanza pronunciata poiché rappresenta l’unica parte in grado di ammortizzare gli urti col terreno una volta che si atterra da un salto o da una evoluzione.

Quanto costa una BMX?

Tenete presente che una BMX di fascia medio – bassa per adulti può costare circa 600 euro o poco più, mentre quelle da bambini o da ragazzi richiedono un esborso tra 150 e 300 euro circa.

Il fatto che una BMX sia decisamente più povera di dotazione rispetto alle altre biciclette potrebbe far credere che il suo prezzo possa essere decisamente economico, ma ciò è vero solo in parte.

Ci sono infatti degli aspetti che richiedono maggiore attenzione, come ad esempio la composizione del telaio.

Se la sella per una BMX può anche essere scomoda e non ammortizzata (al contrario invece di quelle pensate per le MTB o per le city bike), il telaio non può essere realizzato in acciaio comune o in semplice alluminio.

Se per una BMX si risparmia sui freni, al contrario è necessario avere uno aggancio manubrio con un rotore a 360 gradi di estrema qualità.

Detto ciò e plausibile pensare e attendersi che una BMX possa costare meno rispetto ad una MTB o ad altri categorie di bici, soprattutto andando verso prodotti di fascia medio alta di mercato, mentre all’interno della fascia economica non si evincono molte differenze.

Mario Conti

Ciao! Mi chiamo Mario Conti e sono il Fondatore e Amministratore del Sito. Negli ultimi 10 anni ho praticando un'infinità di Sport su Tavola, la mia missione è quella di far conoscere a tutti gli Sport che amo.

Recent Content