Migliori Mountain Bike per iniziare – Consigli alla Scelta!


Se vi piace la Bicicletta e volete iniziare a praticarla, dovete saper decidere tra mountain bike per principianti e bici da corsa poiché sono prodotti totalmente diversi, anche se a un neofita potrebbero apparire similari e differire solo nel design.

Sebbene oggi le MTB vengano impiegate a livello amatoriale prevalentemente in strada o su piste ciclabili, la loro vera natura è lo sterrato, non necessariamente boschivo.

E' dunque necessario saper compiere un acquisto che abbia un senso in base alle vostre esigenze, in grado di mettervi a vostro agio sulle tipologie di percorsi che intenderete affrontare.

Migliori MTB per Iniziare - I Consigli di Tavole Sportive.com

mtb per principianti

Per la vostra prima mountain bike per principianti, il rapporto qualità prezzo è certamente la prima variabile da considerare.

Ci sono modelli che basano al sodo con l'unico scopo di farvi percepire il piacere di gestire i rapporti del cambio, la regolazione della forcella, la modulazione della frenata.

Con tali principi abbiamo selezionato le migliori mountain bike per iniziare ad andare in bicicletta.

La segnalazione di merito spetta alla B'Twin Rockride 540 con ruote da 27,5 pollici, un prodotto di Decathlon che si contraddistingue per avere un prezzo molto interessante a fronte di una qualità che non lascia dubbi.

Nome Mtb

Dimensione Ruote

Freni e Cambio

Forcella

Fascia di Prezzo

Ruote da 27,5 Pollici

Freni a Disco e Cambio Idraulico

Blocco della Forcella

Fascia Media

Ruote da 27,5 Pollici

Freni A Disco e Cambio Shimano 

Non ha il Blocco della Forcella

Fascia Economica

Ruote da 27,5 Pollici

Freni A Disco e Cambio Shimano 

Blocco della Forcella

Fascia Media



Recensioni delle migliori mountain bike per principianti

Il rapporto qualità - prezzo è determinante nella scelta di una MTB per principianti e la gamma Decathlon è tra quelle che meglio incarnano questo criterio di giudizio.

Ecco i migliori modelli mountain bike per iniziare.

Articoli Consigliati : Se cerchi una Mtb apposita per i bimbi potresti trovare interessante la nostra Guida alla Scelta, Qui la Guida alle MTB All Mountain e qui Invece le Mtb Cross Country.


Rockrider 540

Prodotto dal quale emerge l'ottimo rapporto qualità prezzo, con freni a disco idraulici e cambio a 27 velocità.

La garanzia B'Twin di Decathlon protegge a vita telaio e manubrio, per questo motivo se il prodotto è di vostro gradimento vi consigliamo di acquistarlo su Decathlon.

La forcella è provvista di blocco e si caratterizza per avere un'escursione massima di 100 mm.

In piacevole tinta arancione, il mezzo è sviluppato da un team di appassionati ed esperti di MTB escursionismo, rendendolo ideale proprio in tale contesto.

Il modello è sia maschile che femminile, anche se per le donne una lettera "W" differenzia il prodotto specifico da quello standard grazie a un paio di particolari con disegno e morfologia più adatta ad un pubblico femminile, tra cui la sella e l'attacco manubrio (anch'esso garantito a vita).

Il telaio è prodotto in alluminio e la scelta di montare il movimento più in basso rispetto ad altri modelli, comporta un baricentro più prossimo al terreno, in grado di migliorare la stabilità.

Buona la forcella Suntour XCR, presente solo nella parte anteriore, la cui escursione facilita l'ammortizzazione e il superamento degli ostacoli.

Comodo il blocco per ottimizzare la velocità sui tratti su terreni più duri e scorrevoli.

Il cambio prevede 3 corone anteriori e 9 posteriori, comandato da leve Microshift davanti e Shimano Altus dietro.

I freni a disco idraulici Tektro con diametro 160 mm donano una buona risposta in ogni condizione.

Le ruote sono da 27,5 pollici con 28 raggi per donare la giusta rigidità, mentre la gommatura scolpita B'Twin si adegua alle condizioni di terreni sterrati.

Il peso medio è di 14 kg e la disponibilità è in 4 taglie.

Pro

  • rapporto qualità prezzo
  • numero di rapporti
  • freni a disco idraulici
  • forcella Suntour

Contro

  • linea di design
  • cambio non sempre preciso

2) Rockrider 520 con ruote da 27,5 pollici

Rockrider 520

Come suggerisce anche il nome, il modello B'Twin Rockrider 520 si posiziona sotto a quello precedentemente recensito, ma le considerazioni generali non mutano, o meglio, variano solo in parte.

Questo modello 520 è forse più indicato per chi è proprio agli inizi e vuole contenere i costi di acquisto per una nuova bicicletta da dedicare a escursioni sportive o passeggiate in relax.

Il cambio è lo Shimano Altus (oppure Microshift) all'anteriore, mentre al posteriore è lo SRAM X3, per un complessivo di 24 velocità.

Anche da questo si percepisce la differenza con la soluzione proposta invece nel modello analizzato in precedenza.

La cassetta è SRAM PG820. Una buona componentistica in generale.

La forcella è dotata di possibilità di regolazione in base alla corporatura della persona e questo è certamente un vantaggio che pone la MTB Rockrider 520 tra le bici economiche più versatili e dotate di una piacevole posizione di guida.

Il telaio e il manubrio sono in alluminio, piacevoli anche alla vista grazie alla vernice grigio chiaro con inserti gialli fluo (color lime), ma anche disponibile in altre due piacevoli colorazioni a contrasto in cui nero e lime prevalgono. 

I freni a disco Hayes MX5 offrono un buon impatto anche se non sono pensati per grandi sollecitazioni.

Le ruote da 27,5 pollici montano un copertone scolpito ma non adeguato a terreni bagnati o fangosi: meglio rimanere sull'asciutto oppure, se ne avete la possibilità, pensate di sostituire i copertoni dopo che li avete utilizzati un po'.

Il peso è di 14,5 kg in media, con la disponibilità di 4 taglie.

Buona la qualità della sella, anche se per le donne è preferibile acquistare un sellino più ergonomico.

Pro

  • Ottimo prezzo ed estetica
  • posizione di guida
  • freni a disco e ottima sella

Contro

  • copertoni pensati per terreni asciutti
  • Modello Pesante
  • qualità delle gomme

Rockrider ST 520 Full Suspended

Anche se potrebbe apparire strano, nella gamma Decathlon è disponibile una bicicletta mountain bike per iniziare full suspended.

Vista l'occasione vale la pena prenderla in considerazione, soprattutto per chi vuole iniziare la pratica cross in maniera leggera.

Il modello è il Rockrider ST 520 Full Suspended con ruote da 27,5 pollici.

La forcella anteriore è dotata di regolazione del precarico in base al peso corporeo e può arrivare ad un'escursione di 120 mm al massimo.

Una semplice rotella, secondo un brevetto di Decathlon, consente la regolazione del carico.

Inoltre è possibile bloccare il sistema evitando il fastidioso effetto pompaggio durante i tratti più pianeggianti (ad esempio in strada o in pista ciclabile).

Centralmente vi è la sospensione che regola la parte posteriore, grazie ad una molla che opera con buon carico e buon ritorno.

Il cambio prevede 3 corone anteriori e 8 posteriori: deragliatore Shimano TX800 davanti e SRAM X3 dietro, trovando un mix in grado di offrire un buon compromesso, mentre la cassetta è la SRAM PG820, un classico di discreta fattura per il target a cui si fa riferimento.

Il mezzo è dotato di freni a disco anteriori e posteriori marchiati Hayes MX5 da 160 mm con leve Tektro a controllo e modulazione agevolati, per un'ottimizzazione della frenata.

Le ruote sono le B'Twin Aero Trail Evo in alluminio con copertoni della stessa marca adatti per tutti i tipi di terreno a patto che siano asciutti. Infatti su bagnato e fango patiscono in aderenza.

La telaistica è realizzata in speciale alluminio 6061 secondo il concetto Rockride Sport, per adattare il materiale al tipo di utilizzo "all terrain".

Avendo la sospensione aggiuntiva e un telaio differente proprio perché l'impiego principale non è unicamente per escursionismo, il modello Rockrider ST 520 Full Suspended ha un peso di 16,2 Kg nella taglia media.

Se volete provare il piacere di salire su una bici full suspended, questo modello è l'ideale per iniziare la pratica del cross.

Pro

  • full suspended, freni a disco 
  • Ammortizzatore Posteriore
  • forcella anteriore regolabile

Contro

  • copertoni pensati per terreni asciutti
  • cambio migliorabile

4) Rockrider ST 100 da 27,5 pollici

Rockrider ST 100

Una MTB per principianti, semplice, economica e pensata per utilizzi modesti e saltuari, pure su sterrati a patto che siano già stati battuti.

Evitate però di compiere imprese con importanti dislivelli o su discese impervie con molti ostacoli, poiché questo non è il mezzo più idoneo.

Il cambio di cui si dota il modello è Shimano TZ500 con deragliatore Shimano TY500 davanti e Shimano TY300 dietro e conta 21 velocità, grazie a 3 corone anteriori e 7 posteriori.

Il telaio è stato sviluppato interamente in alluminio, con buona rigidità e il merito è della tecnologia Confort Geometry Frame propria di Decathlon. 

Dal punto di vista del design colpisce lo sloping, ossia l'inclinazione del tubolare superiore del telaio, il cui angolo è volutamente inclinato per favorire la salita e la discesa di uomini e donne, oltre a offrire una migliore maneggevolezza, caratteristica ideale per chi si approccia alla mountain bike da principiante.

Anche l'attacco del manubrio presenta una inclinazione speciale che gioca a favore della posizione di guida.

Il sistema frenante è di tipo V-Brake, ovvero a pattini e non a disco, ma al prezzo a cui viene proposto il prodotto la scelta è più che giustificata.

Comunque sia l'arresto è buono e, a patto di non sollecitare troppo la leva, le prestazioni sono più che accettabili, trovate maggiori informazioni qui su Decathlon nel caso foste interessati all'acquisto.

Le ruote non sono particolarmente evolute e i copertoni mostrano un disegno del battistrada in grado di dare il meglio su territori asciutti.

Disponibile in quattro colorazioni (gialla, bianca, rossa e nera), in diverse taglie, con peso medio di 15,5 kg.

Pro

  • ottimo prezzo
  • posizione di guida
  • cambio Shimano

Contro

  • componentistica base economica
  • da utilizzare su asciutto
  • assenza freni a disco

Come scegliere la prima mountain bike per iniziare

mountain bike per iniziare

Per iniziare la pratica della mountain bike non è necessario investire subito grandi cifre.

Oggi si trovano prodotti dal rapporto qualità prezzo invidiabile che mostrano contenuti validi sotto l'aspetto tecnico.

Un esempio è la linea MTB Decathlon, varia e versatile anche per chi è alla ricerca di una MTB per principianti.

Prima di considerare i parametri più tecnici è necessario stabilire un paio di condizioni.

quanto costa una MTB per Iniziare o per Principianti?

Risulta fondamentale avere un tetto massimo di spesa da non superare.

In questo ambito "sforare" è un attimo e quindi già limitarsi ad un budget vi consente di escludere una gran moltitudine di modelli che potrebbero solo confondervi le idee e farvi spendere di più.

Un limite tra una mountain bike economica per iniziare e una di fascia superiore, può essere stabilito ad una cifra compresa tra 400 e 500 euro. 

Ma il discorso è puramente soggettivo nel senso che molto dipende dal tipo di MTB che si sta cercando.

Una Mountain bike ma per quale terreno?

Tempo, terreno e dislivello sono i tre parametri principali che sono in grado di stabilire il genere di utilizzo di una mountain bike. 

Prima di qualunque scelta è utile che fate un'analisi di queste variabili.

Chi inizia la pratica della MTB difficilmente supererà le 3 ore di uscita e ancor più difficilmente si avventurerà in discese ripide e pericolose.

Con un dislivello contenuto e senza la presenza di grandi ostacoli, è consigliabile preferire una bici con la forcella ammortizzata che abbia un'escursione di almeno 50 mm. 

Se il terreno principale è asfaltato, uno sguardo al disegno del battistrada è doveroso: meglio non sceglierlo troppo scolpito, per ridurre attrito, fatica e rumorosità.


Come scegliere la mountain bike per principianti (analisi tecnica)


Quanto è importante un buon telaio in una mtb?

Come anche per le biciclette da corsa entry level (Qui la nostra Guida) la telaistica è importante.

Materiali come acciaio e alluminio per le MTB economiche sono le principali soluzioni, ma conta anche il modo con cui sono lavorati. 

Le sollecitazioni di una montain bike sono maggiori rispetto a quelle di una bicicletta da corsa e quindi sono richieste sezioni importanti.

Scelta della Forcella mtb : Anteriore e Posteriore o solo Anteriore?

Merita analisi a parte perché è un particolare tipico della mountain bike. 

Chi inizia presumibilmente lo farà con un modello di bici da escursionismo o da cross trial (semplice). 

Per questo ci concentriamo nella forcella presente solo all'anteriore, con un'escursione che può arrivare anche fino a 100 mm (per una mountain bike per iniziare). 

L'elemento è fondamentale per la scelta e che alcuni modelli consentono il bloccaggio o la regolazione del carico.

dimensioni delle Ruote - meglio da 27,5 o da 29 per le mountain bike?

Oltre a contribuire al peso totale del mezzo, donano rigidità all'intero sistema facendo percepire al biker delle sensazioni di guida differenti.

Esistono di diversi diametri e la diatriba sta scatenando il mondo della MTB.

Non esiste risposta univoca e necessariamente inequivocabile. La grande concorrenza è tra il formato da 27,5 pollici e 29 pollici. 

La prima è più maneggevole, più reattiva, più leggera e più scattante. 

La seconda presenta un angolo di attacco minore e quindi migliore (ossia è più semplice così superare gli ostacoli come ad esempio le radici degli alberi o i sassi), ha un maggior contratto con il terreno e quindi presenta miglior trazione, genera un numero inferiore di pedalate e quindi riesce anche ad essere più veloce, avendo miglior capacità di scorrimento. 

Le ruote da 29 pollici sono tipiche di mountain bike di fascia più alta, proprio perché il prodotto è più tecnico e raffinato.

Il cambio e il numero di rapporti è importante nella mtb?

Il cambio per una MTB è una componente determinante per dosare la fatica e migliorare il rendimento.

Se una bici da corsa ha ad esempio 12 rapporti, una mountain bike ne può avere anche 30.

Se i numeri possono dirti poco, sappi che più rapporti hai a disposizione, più possibilità hai di superare agevolmente i dislivelli e gli ostacoli presenti sul tuo percorso, trovando una migliore efficienza nella pedalata.

Freni a disco e freni idraulici Vs freni a pattino nelle mtb

Ci sono MTB per iniziare che presentano i freni a disco e altre che invece hanno i classici pattini.

Nella MTB il freno a disco riesce ad essere più efficiente perché garantisce grande performance anche in caso di bagnato (fango, umidità), oltre a possedere una modulabilità migliore dell'azione frenante, soprattutto se idraulici.

I freni tradizionali a pattino si sposano meglio con stili di guida più nervosi, ma da qualcuno sono ancora oggi preferiti.

Un accenno alle taglie delle mtb

Anche per le mountain bike è fondamentale trovare la giusta taglia, onde evitare di essere piccoli su una bici grande o viceversa.

Questo aspetto è fondamentale per evitare infortuni, affaticamenti e posizioni innaturali del corpo che porterebbero solo danno.

Per valutare una mountain bike economica, potrebbero subentrare altri parametri come ad esempio la sella, le manopole del manubrio, il tipo di verniciatura, la facilità di manutenzione, i pedali.

In questo contesto, le informazioni che abbiamo dato sono più che sufficienti per aiutarvi nella scelta della vostra miglior mountain bike per iniziare.


Domande Frequenti

Per aiutare meglio a chiarire alcuni aspetti e favorire meglio la scelta della migliore mountain bike per iniziare, ecco qualche domanda e risposta in grado di allentare ogni vostro dubbio e distogliere ogni vostra perplessità.


Che differenza c'è tra una mountain bike e una bici da corsa? In che parametri si manifestano le diversità?

Le differenze sono molte, soprattutto se ci si attiene al livello entry level destinato ai principianti.

In primis il peso: a parità di livello una bici da corse peserà sempre di meno rispetto ad una MTB.

Ci sono poi fattori tecnici e strutturali.

La mountain bike è pensata per percorsi sterrati e quindi deve essere in grado di assorbire colpi.

Per questo è ammortizzata e con un telaio più robusto, caratterizzato da tubolari con sezioni più grandi. 

Una bici da corsa non presenta ammortizzazione e si caratterizza per un telaio più sottile. 

Anche le ruote identificano una grande differenza: più larghe e con gommatura scolpita per le MTB, più strette e lisce quelle da corsa. 

Diversità di natura tecnica esistono anche nel cambio e nei freni.

I rapporti sono superiori in una mountain bike, con pedalate molto morbide e agili che volutamente penalizzano la velocità (poco utile in questo segmento).

Anche la frenata è diversa e, di conseguenza, anche la concezione del freno, di cui se ne effettua un uso diverso rispetto ad una bici da corsa.

Senza andare oltre, le principali differenze tra le due tipologie di biciclette sono proprio quelle indicate, qui trovate un articolo che entra nel dettaglio tra le differenze dei 2 modelli.​​​​

Le MTB full suspension sono bici che, oltre alla forcella ammortizzata anteriore, hanno un ammortizzazione centrale che agisce sulla ruota posteriore. 

Si adatta a terreni difficili e molto sconnessi, con continui cambi di pendenza e poco battuti.

Questo genere di ammortizzazione è in grado di regalare grandi soddisfazioni nei boschi oppure in luoghi il cui terreno appare brullo e poco battuto.

Sarebbe invece sprecato per terreni pianeggianti o comunque molto regolari, tipici da escursionismo.

Il prezzo di questi modelli è mediamente molto più alto rispetto a quelli delle pure bici MTB da escursionismo.

Che differenze ci sono tra mountain bike escursionismo, trial, cross country?

Quelle citate sono categorie di biciclette che sono pensate per trovarsi a proprio agio su diversi tipi di terreni e di percorsi. 

Chi inizia a praticare mountain bike può farlo con una bici da escursionismo, senza troppe pretese tecniche e di ammortizzazione. 

MTB escursionismo sono adatte per percorsi semplici e non impervi.

Per questi ultimo è doveroso orientarsi su strumenti differenti, con ammortizzazioni differenti, ruote particolari e freni molto più performanti.

Si ha la stessa differenza che potrebbe esistere tra una moto da strada gran turismo, una da enduro e una da cross.



Come si guida una mountain bike da principiante?

La prima cosa è non voler strafare. 

Le bici MTB economiche per principianti sono pensate per lasciare al biker la possibilità di scegliere alcuni parametri e familiarizzare con essi. 

Per prima cosa è importante saper utilizzare il cambio. 

Con le corone davanti si sceglie il grado di fatica della pedalata, con le corone dietro la velocità e l'agilità. 

In salita si utilizzerà una pedalata più agile ma più breve, mentre in pianura il sistema sarà più indurito per una pedalata più lunga. 

Il setup della bicicletta è cosa da esperti, con regolazioni di pressioni di pneumatici, cambi di pignoni e ruote dentate, regolazioni della frenata. 

Non sono cose per principianti.

Questi devono invece imparare a modulare la frenata. 

In MTB è importante utilizzare anche il freno anteriore, ma bisogna farlo senza rischiare il ribaltamento. 

Avere un buon freno significa cogliere la modularità e aumentare il controllo, evitando il surriscaldamento. Baricentro del corpo avanti per la salita, indietro per la discesa.

Mario Conti

Ciao! Mi chiamo Mario Conti e sono il Fondatore e Amministratore del Sito. Negli ultimi 10 anni ho praticando un'infinità di Sport su Tavola, la mia missione è quella di far conoscere a tutti gli Sport che amo.

Recent Content