Migliori Mtb All Mountain 2019 – Le Migliori per Qualità Prezzo


Cercare le migliori MTB All Mountain qualità/prezzo è una vera mission perché l'offerta è ricca all'interno di un settore complesso.

Di per se la bicicletta è tendenzialmente semplice dato che vengono classificate All Mountain (AM) le MTB in grado di "fare un po' tutto".

Se sei intenzionato a scegliere una bici di questo tipo significa che ami la natura e il divertimento, dato che la vocazione della AM è proprio questa.

Questa tipologia di ciclo privilegia l'approccio naturalistico alla disciplina, privilegiando percorsi anche impegnativi, ma caratterizzati dalla bellezza del paesaggio, dei sentieri e della tranquillità della natura.


I migliori modelli di MTB All Mountain 2019: il nostro consiglio

all mountain mtb

Il nostro consiglio va al modello Rockrider AM 100 Full Suspended per un rapporto qualità prezzo invidiabile abbinato ad una buona componentistica.

Il modello in questione è la soluzione ideale per vivere la MTB All Mountain nel suo vero senso, ovvero con quell'impronta che si avvicina alla natura come dovrebbe essere.

Modelli di categoria superiore ce ne sono e l'offerta pullula di proposte ultra tecnologiche, performanti e super costose.

Bisogna però tenere bene a mente che la tipologia rimanda all'escursionismo piuttosto tranquillo, non agonistico e di conseguenza non sempre risulta conveniente un impegno economico gravoso per una bicicletta difficile da sfruttare nelle condizioni di utilizzo normali.

Modello Front

B'Twin Rockrider AM 100 Front

Modello Full

AM 100 Full Suspended


Ecco le recensioni delle migliori MTB All Mountain


1) B'Twin Rockrider AM 100 Full Suspended

B'Twin Rockrider AM 100

Un vero gioiellino che fa della versatilità la sua caratteristica più interessante. Inoltre è un modello tra le migliori MTB All Mountain qualità/prezzo, come spesso capita con i prodotti proposti da Decathlon.

Il manubrio è pensato ergonomico per facilitare la guiida e il controllo, i freni sono a disco con diametro da 180 mm anteriore e 160 mm posteriore, progettati e costruiti da Tektro appositamente per Rockrider.

La forcella davanti, bloccabile, è marchiata MANITOU Machete AIR e quella posteriore è dello stesso brand ma di differente modello (Mac Leod AIR).

L'escursione massima dell'intero sistema sospensivo raggiunge i 140 mm e la sua regolazione avviene in maniera semplice e diretta dal manubrio grazie ad un leveraggio pratico e intuitivo.

SRAM NX è il cambio: una trasmissione monocorona 1 x 12 (comn cassetta SRAM Eagle con corone da 11 a 50) per offrire una discreta scelta di rapporti mantenendo comunque sotto controllo il peso complessivo.

Il reggi sella è telescopico e una leva sul manubrio ne favorisce la regolazione.

Osservando le ruote, si nota che sono munite di perno con sistema Boost.

Questo semplifica l'installazione di ruote da 29 pollici, 27,5 pollici e 27,5 pollici con impronta plus maggiorata. I pneumatici Hutchinson Toro presentano una tassellatura tipica per terreni sterrati.

Le ruote sono tubeless ready.

Il peso è prossimo ai 14 kg nella taglia media. Non male il design, il quale si nota aggressivo ma al contempo omogeneo e con linee stilistiche piacevoli.

Purtroppo manca di qualche accessorio, come ad esempio il porta borraccia e va acquistato a parte.

Pro

  • garanzia a vita su telaio e manubrio
  • buon assemblaggio
  • rapporto qualità prezzo

Contro

  • qualche accessorio è opzionale
  • trasmissione monocorona

Conclusione

Questo mezzo è molto interessante e si presta ad utilizzi diversi, anche più impegnativi di quello che uno potrebbe attendersi e infatti è dotata di doppia sospensione ammortizzata. Il telaio è in alluminio, resistente, ben assemblato e garantito a vita, come anche il manubrio.


2) B'Twin Rockrider AM 100 HT Front

AM 100 HT Front

Il modello precedente è anche in versione front.

La forcella ammortizzata è la Rockshox Sector con un movimento concesso di 130 mm di escursione, limitabile con una sola regolazione direttamente dal manubrio.

Il cambio è SRAM NX ad un'unica corona con pignoni posteriori da 11 a 42.

Per il resto non vi sono molte differenze con la proposta precedente, fermo restando un peso inferiore del modello HT Front, che si attesta nella taglia media a 13,4 Kg.

Il design è più semplice per l'assenza dell'ammortizzatore che regola la ruota posteriore. Di conseguenza muta la geometria del telaio, che rimane comunque molto gradevole e sportivo.

Pro

  • ottimo prezzo
  • forcella anteriore di qualità

Contro

  • cambio a 11 velocità Anziché 12
  • alcuni accessori opzionali
  • trasmissione monocorona

Conclusione

Oltre a costare meno rispetto alla MTB Full Suspended, cambiano anche i connotati della sospensione anteriore e del cambio. Rimane invece immutata la construzione in alluminio del telaio.


Cube Stereo 140 C:68 SLT 27.5 zeroblack Full Suspended 

cube 140c

L'estetica appaga l'occhio in modo incredibilmente affascinante, i materiali ancora di più.

Questa è la bici per i perfezionisti della disciplina All Mountain: telaio in carbonio, sistema di trasmissione SRAM Eagle e tecnologia delle forcelle anteriore e posteriore.

La fibra di carbonio presente nel telaio è del 68% e ci sono voluti anni di ricerca e sviluppo per trovare il modo di strutturare il materiale in questo modo, incrementando la rigidità e la resistenza, donando però grande leggerezza all'intero mezzo.

Questo genere di telaio risulta uno tra i migliori in assoluto dell'intero settore mountain bike All Mountain grazie anche alla particolare tecnologia ATG (Agile Trail) che permette il montaggio di uno speciale manubrio RbW (Ride by Were) e al sistema di controllo efficiente della trazione (ETC) che sfrutta la sensibilità e il lavoro di entrambi gli ammortizzatori.

La forcella anteriore è della Fox 34 Float Factory FIT4 con il diametro dello stelo aumentato per migliorare la rigidità e la resistenza nel tempo: analogamente viene sensibilmente migliorata la precisione della sterzata e l'inserimento nelle traiettorie.

L'escursione della forcella anteriore è di 140 mm, mentre la posteriore scende fino a 150 mm.

I freni, a disco da 180 mm davanti e dietro, sono gli SRAM Ultimate, un prodotto eccellente per il cross country che Cube ha scelto di montare anche su questo modello All Mountain, anche se non è propriamente il loro territorio e la loro vocazione.

Il cambio SRAM Eagle prevede la monocorona sull'anteriore, ma ben 12 pignoni al posteriore riuscendo a generare una grande varietà di possibilità, tutto a favore di una pedalata molto fluida.

Molto preciso è il manubrio ideato per favorire il carico e quindi la precisione, soprattutto nei tratti in discesa tipici delle MTB All Mountain.

Le ruote da 27,5 pollici offrono un buon compromesso e i cerchi sono pronti ad accogliere pneumatici tubeless ready. Il peso della bici complessivamente è di 11,5 Kg.

La tecnologia presente nella componentistica utilizzata e quindi nell'intero mezzo, è davvero indescrivibile. Il top di gamma assoluto.

Da guidare non è semplice perché serve allenamento per sopperire alla mancanza della seconda corona, inoltre tutte le particolarità tecniche di cui si avvale sono prevalentemente pensate per favorire le discese, come è tipico di questo genere di MTB.

Il prezzo è molto elevato e non è certo un acquisto per tutti.

Pro

  • tecnologia, assemblaggio, telaio
  • sistema di ammortizzazione
  • assemblaggio, componentistica

Contro

  • freni non propriamente da MTB All Mountain
  • trasmissione monocorona
  • prezzo elevato

Conclusione

Un modello di punta dell'intero settore, sicuramente una tra le migliori MTB All Mountain. Il prezzo è molto elevato, nulla ha a che vedere con i modelli Rockrider dal punto di vista economico.


Come scegliere le migliori MTB All Mountain qualità prezzo

Innanzitutto, prima di scegliere tra le migliori MTB All Mountain qualità - prezzo devi aver ben chiare le situazioni in cui utilizzerai questo genere di bicicletta.

Non ti dimenticare della caratteristica principale che dà alle AM una connotazione particolare: una bici tutto fare con predisposizione alla discesa.

La scelta giusta viene compiuta solo se vengono vagliati i parametri giusti. Ecco quali.

Forcella e ammortizzazione:

La scelta è tra la front e la full suspendend (Qui la Differenza tra Front e Full).

Solitamente una MTB All Mountain viene scelta in assetto hardtrail, ovvero con la sola forcella anteriore ammortizzata.

In realtà, negli ultimi tempi, si stanno affacciando in maniera più decisa le full suspended, dotate di doppio ammortizzatore.

Questo comporta un maggior divertimento e una resa migliore, anche se il prezzo è comunque superiore rispetto ad una MTB All Mountain con unica forcella anteriore.

Oggi, dunque, la tendenza è propendere per una MTB a doppia sospensione, soprattutto se si trova una buona offerta commerciale.

Le front sono un po' più complesse da gestire nel senso che richiedono una guida più tecnica.

L'una o l'altra dipende dei percorsi che intendi fare durante le tue escursioni.

Quale diametro ruota bici mountain bike?

E' tutta questione di pollici, più o meno come i televisori, anche se non è proprio la stessa cosa.

Le ruote da 26 pollici stanno di fatto scomparendo dal mercato per questo genere di MTB, anche se hanno ancora i loro pregi dovuti a precisione, rigidità e controllo in discesa.

In base ai modelli proposti dalla maggior parte dei produttori, la scelta pare essere tra ruote da 29 pollici oppure da 27.5 pollici.

Una full suspended da 29 pollici rappresenta l'ideale, soprattutto in salita, per grip e trazione. In discesa offre grande sicurezza.

Le ruote da 27,5 pollici offrono un po' più di agilità, perdendo qualcosa in trazione nelle salite, ma esaltando maggiormente la discesa.

La scelta va ponderata anche con l'altezza del rider: il mezzo deve essere proporzionato al fisico del soggetto, il quale se è troppo piccolo, con le ruote da 29 pollici rischia di stare su una bicicletta esteticamente brutta e soprattutto non riuscirebbe a sfruttarla al meglio.

quali gomme per una mtb all mountain?

Potrà sembrarti anche strano, ma non ragionare pensando che "tanto poi la gomma si cambia" quindi una vale l'altra.

Non è proprio così. O meglio, lo è ma con una doverosa premessa.

Oggi per le mountain bike All Mountain ci sono le gomme normali e quelle maggiorate (che sono denominate anche di tipo plus).

Queste ultime offrono certamente più grip aiutando il mezzo a rimanere più ancorato al terreno, soprattutto se sterrato e con poca aderenza.

Di contro, avendo un'impronta maggiore a terra, costringe ad una fatica maggiore in salita e ad un controllo in discesa che potrebbe essere un po' meno fluido.

Consiglio spassionato: diffidate dalle gomme plus che vi vengono proposte come super leggere, dal peso inferiore al chilogrammo, perché il rischio è quello di doverle cambiare spesso non solo per precoce usura, ma anche per più facile foratura.

Le gomme plus sono da sconsigliare in situazioni in cui vi è presenza di terreni troppo fangosi.

In queste situazioni, con più la gomma è stretta e meglio è

Meglio un Telaio carbonio o in alluminio?

il dilemma, che potrebbe sembrare del tutto semplice, o al contrario irrisolvibile, in realtà si riduce ad una risposta molto logica.

Il carbonio costa di più, dà maggior rigidità e minor peso.

Siccome non devi andare a fare la gara della vita (anche perché non esiste una disciplina agonistica specifica nell'All Mountain), puoi accontentarti di un telaio in alluminio.

Sviscerando meglio la risposta: dipende da quanto e come utilizzi la bicicletta.

Se il tuo obiettivo è avere un MTB per fare qualche escursione allora il carbonio poco ti servirà.

Diventerebbe più un capriccio, un modo per dire che hai una bici bella, performante e attrattiva, come se avessi l'automobile sportiva prestazionale che però non utilizzi in pista.

Se non hai molte pretese, quindi, l'alluminio è la scelta ancora migliore per contenere i costi, a meno di super offerte commerciali per modelli in carbonio.

Le migliori MTB All Mountain per qualità prezzo è possibile contemplino alcune proposte vantaggiose per telai realizzati in carbonio.

quale cambio mtb per uso all mountain?

Essendo la MTB All Mountain più votata alla discesa, prevale l'idea dei produttori di dotare il mezzo di una soluzione monocorona anteriore con 10-11-12 posteriori (questa ultima soluzione è tipica di SRAM) .

Solo in rare occasioni vengono proposte configurazioni che prevedono l'installazione di una doppia corona.

E' sempre meglio avere più scelte possibili, soprattutto se non sei particolarmente allenato. In questo caso puoi stare anche su una trasmissione monocorona (1x10 o 1x11).

Configurazione Sella

Un'ultima considerazione la merita la sella, o meglio il reggisella: deve essere telescopico.

Deve è un verbo imperativo!

Si chiama così e chi è a conoscenza della materia è al corrente dei vantaggi di questa soluzione.

In pratica viene favorita la regolazione dell'altezza del sellino in maniera rapida.

Non è solo una comodità, ma l'uso delle mountain bike All Mountain prevede una configurazione diversa della sella a seconda delle situazioni di utilizzo, al fine di non sbilanciare i pesi e modificare l'altezza del baricentro.

Di solito prima di affrontare una discesa è utile regolare il sellino in modo da poter ottimizzare al meglio il bilanciamento del peso, garantendo maggiore sicurezza. 


Domande Frequenti


Che differenza c'è tra MTB All Mountain e MTB Trial?

Molti ritengono che la differenza sia solo dovuta alla diversa nomenclatura.

In realtà si ha una diversità dovuta all'uso e, di conseguenza, anche di tipo tecnico, nonostante una Trial sia comunque del tutto assimilabile ad una All Mountain.

L'unica differenza davvero sostanziale consiste nel fatto che una bici All Mountain è maggiormente pensata per un impiego su percorsi in discesa, al contrario di una Trial che risulta invece un po' più universale.

Questo comporta, solitamente, una diversa scelta del cambio.

Per i modelli classificati Trial la trasmissione è un po' più completa e consente una maggior scelta della rapportatura da inserire nelle diverse situazioni da affrontare.

Di solito sono previste almeno 2 corone anteriori, mentre su una MTB All Mountain "pura" viene proposta la monocorona. Inoltre nelle migliori MTB All Mountain la forcella potrebbe essere un po' più ammortizzata con un'escursione lievemente maggiore (20 mm circa) rispetto ad una MTB Trial.

Questo perché una mountain bike All Mountain è predisposta anche per tracciati più impegnativi e leggermente più gravosi, al contrario della Trial che preferisce escursioni più tranquille e con più sali - scendi.

Ma un cambio monocorona su una bici MTB All Mountain è un pregio o un difetto?

Questa domanda è spesso oggetto di diverse considerazioni da parte di esperti e meno esperti. La visione (e la risposta) sono contrastanti.

Il rider allenato e con lo spirito agonista guarderà certamente il peso della bicicletta e quindi avere un cambio monocorona significa guadagnare in leggerezza.

Essendo allenato, poco gli importerà di fare qualche sforzo in più in salita. Badando inoltre alla discesa, di chiara impronta caratteristica per le MTB All Mountain, apprezzerà la scelta della sola corona anteriore.

Diversamente la pensa chi invece acquista la bicicletta per un utilizzo più vario e con una visione più escursionistica.

In questo caso potrebbe non apprezzare la soluzione, preferendo un modello con doppia corona.

Vale la pena scegliere un modello molto costoso per una MTB All Mountain?

La risposta razionale è negativa: no, non vale la pena.

Allora ti chiederai perché esistono modelli come ad esempio la Cube Stereo descritta.

Domanda lecita. Noi diciamo che non vale la pensa investire molto per una bici All Mountain perché per sua definizione questa disciplina non ha un carattere agonistico e nemmeno ti costringe a lottare contro il tempo e il cronometro.

La mountain bike AM è una tipologia che è pensata per vivere la natura, godersi il paesaggio, senza buttarsi a capofitto tra pericolose discese ghiaiose alternandole a improbabili salite complesse.

Se vuoi vivere l'essenza della bici All Mountain ti può bastare un telaio in alluminio, dei buoni freni e una bicicletta che non vada oltre 1.700 euro.

La scelta top di gamma la effettui se sei allenato e riesci a gestire le salite nel migliore dei modi, se vuoi osare nei percorsi molto tecnici.

Condividi L'articolo

Mario Conti

Ciao! Mi chiamo Mario Conti e sono il Fondatore e Amministratore del Sito. Negli ultimi 10 anni ho praticando un'infinità di Sport su Tavola, la mia missione è quella di far conoscere a tutti gli Sport che amo.

Recent Content