Cosa regalare ad un’appassionato di ciclismo? Top 10 Consigli


Se avete un amico, un familiare o un parente che ama la bicicletta, sarà per voi più facile stabilire cosa regalare ad un appassionato di ciclismo.

Regali di compleanno, di Natale oppure per occasioni speciali, sono sempre ben graditi soprattutto se quanto contenuto nel pacco incartato rappresenta uno dei possibili oggetti del desiderio del festeggiato.

I diversi tipi di regali per appassionati di ciclismo

Chi è amante del ciclismo, sia esso praticato a livello agnostico oppure amatoriale, con una bici da corsa oppure con una mountain bike, apprezzerà sicuramente qualche regalo a tema.

I regali per ciclisti possono distinguersi in 3 macro categorie.

Accessori: gli accessori da bici sono sempre molto graditi.

Contachilometri, rilevatori, attrezzi per la manutenzione, mini pompa portatile, copri sella in gel, borraccia termica.

Sono molti gli accessori utili in grado di soddisfare il biker.

Abbigliamento: l’abbigliamento del ciclista si caratterizza per una grande varietà di articoli, dalle scarpe ai pantaloncini, dal caschetto alla giacchetta e tutti risultano sempre molto utili.

Indumenti invernali, di mezza stagione, estivi, per affrontare le discese, impermeabili, protettivi, intimo sportivo: la scelta è vasta.

Materiali e componenti tecnici: chi è appassionato di ciclismo ama la propria bicicletta e spesso desidera aggiornarla, proteggerla, ricavarne le massime prestazioni.

Anche se le scelte tecniche sono sempre molto soggettive, regalare una sella nuova, una coppia di pneumatici particolari, un pacco corone nuove per aggiornare la componentistica, è sempre un’azione ben gradita al ciclista.

Ovviamente l’ideale è conoscere i suoi gusti e le sue esigenze anche perché i costi da sostenere sono solitamente più importanti rispetto alle alternative precedenti.

I 10 regali migliori per un ciclista

Tra le diverse possibilità, se state pensando cosa regalare ad un appassionato di ciclismo, provate a prendere spunto dalla nostra selezione.

Copri sella in gel:

Se avete un amico o un conoscente che si sta appassionando al ciclismo, nei primi tempi potrebbe soffrire di dolori muscolari e ossei all’altezza dei glutei.

Esistono copri sella in gel che servono per rivestire il sellino.

Spesso quest’ultimo non è molto anatomico e potrebbe creare dolori.

Ci sono selle che costano anche centinaia di euro, ma per un neofita è forse una spesa eccessiva.

Un copri sella in gel può essere la soluzione giusta per l’amatore che sta imparando ad apprezzare la bicicletta. (Trovi un modello interessante su Decathlon)

Giubbino da bici:

Il giubbino da bici è un indumento fondamentale per il ciclista, soprattutto per chi ha un mezzo da corsa che si diletta in lunghe uscite.

La versatilità di questo indumento è incredibilmente vasta.

Leggerissimo, solitamente realizzato in tessuto tecnico e traspirante elasticizzato, permette un buon comfort e può rivelarsi utile anche in estate.

La cerniera anteriore agevola l’indimostrabilità e, chiudendola, dona un minimo di protezione all’aria nei tratti in discesa o in velocità.

Le tasche posteriori, collocate sulla schiena, sono destinate a contenere piccoli asciugamani, fazzoletti, documenti, smartphone, integratori in gel o masticabili.

I ciclisti quasi certamente hanno già almeno una giacchetta da bici, ma sono sempre indumenti che servono in diverse occasioni e avere doppioni non sarà certo un problema. (Qui il modello che vi consigliamo su Decathlon)

Contachilometri da bici:

Le statistiche sono sempre importanti per un ciclista.

Le svariate applicazioni per smartphone e Tablet tendono a sostituire il contachilometri da bici, ma quest’ultimo è di più facile lettura, immediata e istantanea.

Velocità parziali, tempi, cronometro, orologio, chilometri percorsi, media di percorrenza, velocità massima: i dati per poter valutare una prestazione fisica sono diversi e destano sempre grande curiosità.

Alcuni contachilometri da bici, quelli più evoluti, contengono un GPS per misurare in modo più accurato il tragitto e spesso è possibile il collegamento con un’App per scaricare i dati e tenere traccia storica degli itinerari percorsi. (Vi consigliamo questo modello sempre su Decathlon)

Zaino da bici:

Lo zaino da bici serve a chi, soprattutto, esce in mountain bike per boschi, ad andatura tranquilla da passeggio e non certo con ritmi agonistici.

Quelli da bici sono zainetti anatomici, con gli spallacci imbottiti e la parte a contatto con la schiena, preferibilmente in materiale traspirante, è di media rigidità per aiutare a distribuire omogeneamente il peso.

Il rivestimento può essere impermeabile e antistrappo.

Molti zainetti da bici (Come questo che trovate su Amazon) hanno la peculiarità di possedere il vano per la borraccia, con un apposito foro per l’uscita di una lunga cannuccia per consentire allo sportivo di dissetarsi senza doversi fermare.

Borraccia termica:

borraccia termica ciclismo

Non è un thermos e questo deve essere chiaro, ma la costruzione prevede una parte di coibentazione che si posiziona tra lo strato di materiale esterno e quello a contatto con la bevanda.

Riesce a mantenere per un certo tempo sia il caldo che il fresco, anche se non ha funzione isolante.

Ha un prezzo leggermente più alto rispetto alle borracce tradizionali, ma rappresenta sicuramente una valida novità. (Un modello di qualità ad un prezzo onesto lo trovate qui)

Guanti da bici:

i guanti da bici sono spesso sottovalutati. Sono invece molto importanti, specialmente per chi sta molte ore in sella oppure per chi si diverte nei percorsi boschivi con la mountain bike.

Durante le uscite prolungate superiori alle 2 ore con bici da corsa oppure per un allenamento intenso, anche più breve, svolto in MTB, le mani sono sottoposte a stress e continui sfregamenti contro le manopole del manubrio.

Questo non solo può causare degli arrossamenti, ma anche delle vesciche fastidiose che condizionano la presa.

Un paio di guanti aiutano certamente ad avere maggiore protezione e grip.

Molti modelli hanno inserti gommati, in gel o in spugna per ammorbidire il contatto e non creare dolore a tendini e nervi.

Chi usa la mountain bike, ad esempio, sottopone le mani a moltissime vibrazioni e a possibili graffi contro rami o arbusti: i guanti MTB svolgono quindi anche un ruolo protettivo molto importante.

Ci sono guanti che hanno le protezioni rigide sulle dita, più indicati per percorsi maggiormente pericolosi e specialità più estreme.

Una particolarità che alcuni modelli di guanti hanno, è una parte di rivestimento in spugna tra il polso e il pollice, poste quindi all’interno: serve per detergere il sudore dalla fronte.

Una finezza pratica, intelligente e comoda, presente a volte anche su modelli più economici.

Ottimi sono i seguenti guanti invernali.

Cerchi:

I cerchi da bicicletta sono componenti costosi e molto tecnici.

Difficilmente la scelta viene compiuta in modo rapido, ma deve essere ragionata e ponderata.

Tra i ciclisti vige il detto che sostituendo anche solo i cerchi si ha in realtà un altro mezzo, diverso dal precedente.

Questo fa capire l’importanza dei cerchi in una bici da corsa o in una mountain bike.

Chi sostituisce i cerchi di una bicicletta, cerca maggiore leggerezza e quindi vuole una maggiore reattività, per andare più veloce e faticare meno nelle salite.

Una coppia di cerchi può costare anche diverse centinaia di euro e per tale motivo prima di decidere l’acquisto è bene sincerarsi del tipo di bicicletta sulla quale andranno installati.

Se non sapere cosa regalare ad un appassionato di ciclismo e avete un buon budget, i cerchi nuovi saranno sicuramente graditi e coglierete nel segno.

Campanello:

Le persone che utilizzano la bicicletta per girare in città, oppure che intraprendono percorsi sulle piste ciclabili, possono avere maggiore sicurezza se hanno un campanello acustico.

Basta suonarlo per avvisare i pedoni che c’è una bicicletta in avvicinamento.

Per i bambini è anche un accessorio divertente. 

Luci di segnalazione:

Le luci sono un altro accessorio fondamentale per la sicurezza del ciclista, soprattutto quando cala la luce.

Ci sono luci fisse anteriori e posteriori, ma anche lampeggianti.

L’installazione è semplice e il costo è relativamente basso.

Con pochi euro farete un bel regalo, utile e sicuro. 

Casco da bici:

Gli appassionati di bicicletta già lo avranno, ma l’offerta del settore è florida e le caratteristiche tecniche sono spesso diverse.

Un casco da MTB è differente da uno da corsa, così come un casco da trial ha proprietà diverse rispetto a quelle presenti in un casco da BMX.

L’interno staccabile in materiale assorbente è certamente un vantaggio da tenere in considerazione. 

Condividi L'articolo

Mario Conti

Ciao! Mi chiamo Mario Conti e sono il Fondatore e Amministratore del Sito. Negli ultimi 10 anni ho praticando un'infinità di Sport su Tavola, la mia missione è quella di far conoscere a tutti gli Sport che amo.

Recent Content